Tag: Made in Rome

La borsa nera

  • Blog

La liberazione e il mercato nero

La borsa nera,Poshead borse con occhiali

“Si nun era pel contrabbando ce portavano al camposanto”

Il 25 Aprile si festeggia in Italia la liberazione. Questa data che non rappresenta comunque la fine del secondo conflitto mondiale, sancisce la vittoria dell’esercito cobelligerante italiano, dei partigiani e delle truppe alleate contro la dittatura fascista e il dominio nazista sul nostro territorio. Dal 25 aprile 1945 la parola d’ordine fu “arrendersi o perire” e da lì a poco l’Italia sarebbe diventata una Repubblica.

Poshead come ben sapete è #madeinrome e quello che in questa ricorrenza si vive in Italia quì nella capitale, da dove scriviamo e dove prendono forma le nostre uniche ed originali borse con gli occhiali, è tutto più amplificato. Oltre all’immancabile parata militare fatta di marce e frecce tricolori che sfrecciano sul cielo della città eterna, a Roma i ricordi che si tramandano da generazioni e che sono vivi anche grazie al cinema d’autore, parlano di una città ormai alla fame dove il mercato nero, detto della borsa nera, era la forma di sostentamento maggiore della popolazione. Addirittura la città all’epoca oltre ad avere ovunque un mercato nero clandestino, ne conosceva uno ufficiale che si trovava a Tor di Nona.

Roma deve patire la fame fino quando non sarà liberata, Churchill.

La pressione sulla città dallo sbarco alleato di Nettuno fu tale che il mercato nero divenne indispensabile al sostentamento della popolazione; fino ad allora il trasporto ferroviario consentì lo scambio di merci e il razionamento alimentare poteva sembrare ancora accettabile. Da quel momento invece, poveri ma anche ricchi, furono costretti a ricorrere alla borsa nera. La vicinananza della città alle campagne aiutò il fenomeno degli scambi tra beni di prima necessità e qualsisi altra cosa che potesse aiutare al sostentamento della famiglia: biancheria, gioielli, libri. Le borsare nere furono quelle donne così chiamate perchè rappresentavano coloro che commerciavano illegalmente generi di prima necessità. Queste eroine che spesso pagarono con la vita il commercio clandestino che esercitavano, furono le protagoniste di questo fenomeno e le figure che riuscirono ad intessere meglio di chiunque altro le reti del mercato sotterraneo.

Oggi Poshead, innamorata di Roma e dell’Italia, vuole ricordare questo spaccato di storia e riallacciarlo al suo lavoro, alla sua passione- quella delle borse- per augurare a tutti una felice Festa della Liberazione in onore delle donne e del loro accessorio per eccellenza, complemento che accompagni il braccio di ogni donna come vanto e non come rappresentazione e/o mezzo di commercio clandestino.

Buona Liberazione

La borsa nera , Poshead borse con occhiali

Baci da Roma Poshead

25 Aprile, borsa, Borsa con occhiali, borsa nera, borsara nera, Festa della Liberazione, Made in Rome, Mercato nero, Roma, Romanità

Psico Moda

  • Blog

È da sempre l’accessorio must per ogni donna: la borsa rappresenta per ogni ceatura di sesso femminile quasi l’estensione del proprio corpo, il prolungamento della propria intimità. Freud diceva che la borsa non rappresenta semplicemente un accessorio alla moda ma ha significato di estensione della sessualità femminile: dimenticare la borsa nello studio del proprio analista rappresenta secondo lui un’attrazione verso il terapeuta!

Tutto quello che consciamente o inconscaimente ogni donna trasporta quotidianamente nella propria bag interpreta bene il profilo personale di ognuna di noi. Piccola o grande, pratica o elegante, ogni donna avrà sicuramente il suo modello di borsa preferito, che aiuti a rappresentare se stessa senza difficoltà e che sia veicolo di buone emozioni.

Quindi da oggi in poi quando osserverete una donna con indosso una borsa, iniziate a pensare che l’accessorio che porta in spalla, a tracolla o a mano rappresenta per chi lei non un mero accessorio, ma la propria identità.

Lo sapevi che indossando una Poshead trasmetti una identità unica e irripetibile? Poshead grazie alla unicità della MY POSHEAD ti permette di creare come meglio preferisci una borsa esclusiva attravaerso cui comunicare la tua personalissima identità.

Poshead Clutch in Denim Collezione Warhol

Poshead

Borse fatte a mano, Freud, made in italy, Made in Rome, Moda e Psicologia, My Poshead, Psicologia, Unicità

Posh Bday

  • Blog

Icona! Icona di bellezza, icona di stile, icona di talento, icona di Roma… se Poshead dovesse impersonificarsi in una donna sarebbe prioprio lei: mille volti, mille anime e tanta ironia! Oggi la Posh womanly vision per eccellenza, Monica Vitti, compie 89 anni e la grande ammirazione che la mente creatrice Poshead nutre per questa sua concittadina, musa ispiratrice di Antonioni, è celebrata dal brand romano con questo biglietto di buon compleanno già da tempo riposto negli archivi Poshead

Auguri Monica

Made in Rome, Musa, Poshead

Ne me quitte pas….

  • Blog

Prima che all’Italia mancherà ai romani.

Come i più grandi interpreti italiani sapeva balzare con maestria dal teatro impegnato a quello popolare; conosceva bene la televisione dove per decenni ha accompagnato con i suoi lavori pieni di allegria, creatività e comunicazione sapendo parlare a tutti e senza altezzosità.

L’Italia oggi perde un grande interprete, un vero mattatore #madeinrome, autentico e originale portavoce della romanità più bella. 

Ciao Gigi, da adesso calcherai il palcoscenico eterno.

Poshead

Eccellenze Italiane, Eterno, Gigi Proietti, Globe Theatre, made in italy, Made in Rome, Roma, Romanità, Vacanze Romane

Revival: il Marsupio

  • Blog

Come per ogni revival di tutto rispetto anche il marsupio, tornato alla ribalta da qualche stagione , è diventato ormai un accessorio Must da avere accanto nei nostri viaggi sia d’estate sia d’inverno. Poshead lo rivisita in maniera persuasiva, presentando la sua versione trilogy che lo vede trasformarsi da marsupio a tracollina e poi a clutch per la sera.

Nato come accessorio sportivo negli anni ’80 questo particolare borsello è stato accantonato per oltre un ventennio e compie adesso la sua ri-apparizione in chiave totalmente diversa.

Da articolo delimitato ad un settore e un pubblico sportivo, per lo più maschile, il marsupio, insieme ai jeans a vita alta e alle ciabatte in gomma è protagonista indispensabile delle fanatiche dello street glam e di tutte quelle donne che vogliono muoversi liberamente portando sempre con loro l’indispensabile.

La reinterpretazione di Poshead ha reso chic questo accessorio, trasformando sapientemente dal classico marsupio in un accessorio quotidiano di indispensabile utilizzo e dal forte carattere cool; grazie ad un’attenta selezione di diversi pellami in diverse tonalità abbinati agli occhiali Lucy in galalite in diversi colori, il Marsupio diventa l’iconico Posh Belt, indossabile in vita grazie alla cintura in pelle, a tracolla- fornita in metallo nichel free- e a mano, proprio come una borsetta da sera….

Non ci resta che sbizzarrirci a creare il nostro marsupio Poshead preferito grazie all’accostamento che più ci piace, da esibire in maniera entusiasta come un trofeo anni ’80 o come uno tra i più moderni e innovativi accessori, di uso pratico quasi quanto un portamonete o nella maniera più sofisticata possibile come un accessorio gioiello. 


Per info e contatti seguici su

bagtothefuture, Made in Rome, manifattura italiana, marsupio, Poshead, revival